Home > Servizi e prodotti | Prodotti > Estratti in fluidi supercritici
Estratti in fluidi supercritici


I fluidi supercritici
L'impiego di fluidi supercritici come veicolo per estrarre principi attivi da matrici vegetali rappresenta una moderna e valida alternativa a sistemi di estrazione con solventi organici (per esempio l'esano). Un gas particolarmente utilizzato è il diossido di carbonio, CO2, che raggiunge il suo stato supercritico ad una temperatura di 31°C e ad una pressione di 72,9 atm. Nello stato supercritico non c'è più distinzione tra la fase vapore e la fase liquida e un gas in tali condizioni può avere alcune proprietà (per esempio la densità o il potere solvente) analoghe ad un liquido ed altre (per esempio la viscosità) simili ad un gas.

L'estrazione in fluidi supercritici

L'estrazione in biossido di carbonio supercritico offre diversi vantaggi:
  • il CO2 è incolore e inodore,
  • al termine dell'estrazione viene riconvertito in gas, riportando il sistema a temperatura e pressione ambiente, quindi non lascia alcun residuo nell'estratto ottenuto,
  • allo stato supercritico, il CO2 assume caratteristiche di polarità e potere solvente paragonabili all'esano, solubilizzando prevalentemente composti apolari,
  • il CO2 è inerte dal punto di vista chimico, quindi non reagisce con i fitocomponenti presenti nella matrice vegetale,
  • raggiungendo lo stato supercritico a bassa temperatura, permette un'estrazione delicata che non danneggia i fitocomponenti meno stabili,
  • la temperatura e la pressione critiche si raggiungono facilmente,
  • variando la pressione e la temperatura del biossido di carbonio allo stato supercritico, oppure aggiungendo cosolventi come etanolo o acqua, si possono modulare le sue proprietà solubilizzanti per ottimizzare l'estrazione dei principi attivi desiderati,
  • è un gas poco costoso,
  • non è tossico per l'ambiente, né danneggia lo strato di ozono, e può essere riciclato.
Gli estratti in fluidi supercritici che trattiamo

Grazie a partnership con aziende e laboratori che eseguono estrazioni supercritiche, anche personalizzate, possiamo fornire estratti da varie matrici vegetali adatti per uso cosmetico, nutraceutico, alimentare.
Gli estratti possono anche avere certificazione biologica secondo il Reg. CE 834/2007.

Alcuni esempi di estratti ottenuti mediante estrazione in fluidi supercritici che possiamo fornire sono:
  • Estratto di cannella
  • Estratto di arnica
  • Estratto di curcuma
  • Estratto di ginepro
  • Estratto di zenzero
  • Estratto di mirra
  • Estratto di nocciola
  • Estratto di luppolo
  • Estratto di boswellia
  • ...
Se cerchi un estratto ottenuto mediante estrazione in fluidi supercritici CONTATTACI.

Top